Inside Fashion

Sguardo su Immagine Italia &Co. edizione 2020

Immagine di copertina tratta dall’intervista,
Daniele Thanatos Celeri e Elettra Nicodemi

Appuntamenti per la biancheria intima made in Italy e non solo.

In Toscana si svolgono un paio di eventi che sono assolutamente imprescindibili per la moda della biancheria intima, uno di questi si tiene a Firenze e si chiama Immagine Italia &Co.

L’evento organizzato dalla camera di Commercio di Pistoia ha come base Firenze, capitale storica della moda in Italia e per la precisione ha sede nei padiglioni della Fortezza da Basso, centro fieristico della città.

Immagine Italia &Co. è una tre giorni durante la prima settimana di febbraio (1-3 febbraio) in concomitanza con Firenze Home TexStyle di Firenze Fiera che riguarda piuttosto la Biancheria per la Casa e per la Nautica.

Il nostro Daniele Thanatos Celeri era ad Immagine Italia &Co, anche se sono stati i giorni più freddi dell’anno e nonostante i molti impegni che segue, per lui infatti la manifestazione di biancheria intima fiorentina è una tappa importante, infatti con Immagine Italia &Co. Daniele è per così dire nel suo elemento naturale.

Non solo mette le mani in pasta in uno dei due settori che nella sua attività di fotografo cura specificatamente, l’Underwear e lo Swimwear, ma anche ha modo di vedere nei fatti la produzione e commercializzazione in Italia.

Con la manifestazione toscana, quest’anno alla sua tredicesima edizione, ha modo di farsi un’idea nel breve termine per il prossimo autunno-inverno e allo stesso tempo di vedere gli sviluppi del fashion design di cui intuisce le tendenze per i prossimi anni giorno per giorno sui canali web ufficiali e si fa un’idea su qual è il trend del momento per ogni singola azienda.

Il lavoro del fotografo

Mura della Fortezza da Basso (Firenze), ingresso con stendardo di “Immagine Italia &Co. 13”

Inizio a capire come fai a saper consigliare oltre che a essere sempre in grado di fornire una buona gamma di indicazioni alle persone che si rivolgono al tuo studio fotografico per un servizio.

Daniele sorride appena -questo è il mio lavoro- ha preso il mio commento con serietà e non è uno che si fa lusingare facilmente.

Se non fosse che la sua passione per la biancheria intima e specialmente per la luxury lingerie è davvero consistente, tanto che si potrebbe persino pensare di sfiorarla solo allungando una mano, non sarebbe stato affatto facile intervistarlo.

Io lo conosco poco eppure mi sembra di aver trovato una sintonia con lui, una lunghezza d’onda che funziona sul piano lavorativo.

Dentro Immagine Italia &Co.

Chiedo a Daniele cosa ha visto a Immagine Italia &Co. quest’anno.

Risponde in maniera corretta, inizia a parlarmi di colori e palette, di collezioni e di tessuti, finiamo a parlare degli Stati Uniti e del forecasting che arriva da là.

Le trasparenze sono ormai da anni determinanti e il tessuto del momento è chiaramente il tulle. –

Sono curiosa di sapere se sarà un intimo di solo tulle o qualcosa di simile.

Daniele come di solito è molto paziente e trova sempre il tempo di spiegare tutto quello che uno non capisce bene al volo.

Non sono sicura di averlo detto prima, la manifestazione che si tiene a Fortezza da Basso a inizio febbraio è una tre giorni per gli addetti ai lavori mentre al pubblico arriva tutto a tempo debito e le immagini che vengono diffuse da Immagine Italia &Co. per le collezioni del prossima stagione sono un’anteprima assoluta.

Non è ancora tempo di dare notizia tramite i pubblicitari, né le vedrete a breve sulle pagine della vostra rivista preferita.

– Sì, certo Immagine Italia &Co.- dice Daniele – è un’anteprima per addetti del settore, in realtà vediamo solo una piccola panoramica, non vediamo tutto, comunque sì è un’anticipazione davvero importante.

Le principali tendenze per la biancheria intima 2020?

– Per quanto riguarda la domanda che mi hai fatto – Aggiunge con delicatezza – Il tulle e tutto ciò che è trasparente in generale ormai da anni è esploso, mentre la caratteristica che predomina l’ Underwear Design è principalmente la mood board romantica, a volte luxury piuttosto che audace.

– Nella biancheria intima femminile sia il tulle che il micro tulle ma lavorazioni come pizzo o ricami ci regaleranno capi straordinari. –

A Immagine Italia presentano intimo, abiti da notte e calze sia per donna che per uomo e vorrei sapere qualcosa di più sulla parte maschile; capisco che è nel femminile che ottengo di più da Daniele, insomma la biancheria intima femminile è senza dubbio predominante nelle sue attenzioni; allora gli rivolgo una domanda precisa e per lui arriva giù come un fulmine a ciel sereno.

– Continuità tra quelle che sono le proposte della prossima estate e quelle del prossimo inverno? –

Risponde qualcosa sul genere che quella è una domanda semplice con una risposta difficile, Capisco, di solito le domande più banali sono anche le più intricate e richiedono una risposta complessa, vero.

Poi lui mi dice che se questo è quello che voglio sapere, allora ha molte cose di cui parlarmi.

-Nel conto della continuità tra le collezioni estive e quelle invernali – spiega – bisogna mettere diversi tessuti, diversi colori, forme non assimilabili. –

Diventa chiaro che si parla di cose molto diverse e che i capi da spiaggia durante l’estivo, fanno da padrone molto spesso, così come non mi sfugge una cosa su cui Daniele Thanatos insiste ogni volta che ne ha occasione.

La comunicazione nel mondo della biancheria intima

– Oggi, diversamente dal passato è più significativo comunicare direttamente a una donna piuttosto che ad un uomo, ormai è opinione globale, se nel campo mettiamo un prodotto per lei, bisogna destinare la comunicazione fotografica direttamente alla donna; infatti oggigiorno nella maggioranza dei casi è lei stessa che lo acquista-.

Le novità sui tessuti e le stoffe

Le sedute e la passerella delle sfilate, tutto pronto per i partecipanti di
Immagine Italia &Co. 13

Parliamo poi di tessuti e di stoffe impiegate ed alcuni brand usano filati biologici, provenienti da aziende che hanno una politica etica di fair trade; aziende per le quali la parola d’ordine è sostenibilità.

Ulteriori considerazioni

Non guarderò mai più un completo mutande e reggiseno con gli stessi occhi, ora vedo la lunga storia che si porta dietro e che riguarda non solo il proprio gusto personale, ma il mondo intero, in qualche modo; chissà, in futuro chiederò un’ulteriore intervista a Daniele Thanatos, per parlarmi degli Stati Uniti e per avere una visione più ampia del mercato a livello mondiale.

Comunque prima di togliere il cartellino, in futuro, prometto di guardare bene anche il paese di fabbricazione e prenderò informazioni sul tessuto ma non solo per decidere a quanti gradi impostare il ciclo della lavatrice, sempre che un capo haute couture si possa buttare nel cestello come un vecchio maglione, così come viene senza pensare alle conseguenze.

Chiudo il taccuino, anche Daniele ha da rimettersi al lavoro e tra l’altro in agenda ha gli articoli di storia della moda che sta preparando per questa testata.

Penso che forse è ora di fare un bilancio della chiaccherata, stringere la mano a Daniele Thanatos Celeri e uscire dalla porta da cui sono entrata poco fa.

Ma prima ho ancora qualche domanda da rivolgere al fotografo specializzato in Boudoir Photography e Fashion Photography per i settori di biancheria intimacostumi da bagno e affini.

E gli appuntamenti per i costumi da bagno?

Vorrei sapere qualcosa di più sull’altra manifestazione del settore che si svolge annualmente a Fortezza da Basso.

-Si tratta di Maredamare e, come Immagine Italia &Co., espone brand di fascia medio, medio-alta, alta e Si tiene nella seconda metà di luglio, di solito il 26, il 27 e il 28 del mese, sempre a Firenze – Tu ci andrai? –

-Be’ certo, non vedo l’ora, Maredamare racconta in anteprima i costumi da bagno per la prossima stagione, i brand che partecipano sono moltissimi; così come a Immagine Italia &Co., ci sono stand, sfilate, è un grande evento fieristico

Altri Appuntamenti importanti?

-Se tu avessi perso queste vetrine fiorentine in Fortezza da Basso, cioè se tu per uno sfortunato caso il prossimo anno non andassi a Immagine Italia &Co. o a Maredamare, da che parte del mondo punteresti l’obiettivo?

Daniele Thanatos, come sempre risponde in modo sereno

-Prenderei in considerazione la capitale francese, Parigi, dove si svolge SIL – Salon International de la Lingerie -.

Le taglie oversizes nel segmento della biancheria intima?

A quanto mi racconta da quest’anno l’attenzione a quella fascia di mercato è alta, sono numerosi i brand che hanno pensato di rendere disponibili i loro prodotti alle Taglie Grandi (le “Oversizes”).

– Deve essere Parigi a portarsi dietro questa chiusura. –

Infatti ora è davvero tempo di andare, penso così su Parigi, per il fatto che nel 2019 si sono tenute manifestazioni di piazza cosiddette body positive dove centinaia di donne, di tutte le taglie, hanno sfilato in intimo; sono scese in strada per protesta, per il diritto alla diversità.

Si potrebbe dire per non dimenticare i molti lati della femminilità, per ricordare che la par-condicio tra uomo e donna passa anche attraverso un buon rapporto con il proprio corpo

a cura di Elettra Nicodemi

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.