News

Fino al 16 febbraio 2020 Monet e gli Impressionisti in Normandia

La mostra Monet e gli Impressionisti in Normandia aperta a Palazzo Mazzetti a Asti fino al 16 febbraio 2020 è realizzata dalla Fondazione Asti Musei, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dalla Regione Piemonte e dal Comune di Asti, in collaborazione con Ponte – Organisation für kulturelles management GMBH. Organizzata da Arthemisia, con la partecipazione del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino propone interessanti aperitivi e visite guidate con cadenza settimanale.

Dal sito di palazzo Mazzetti leggiamo “Furono gli acquarellisti inglesi come Turner e Parkes che, attraversata la Manica per abbandonarsi allo studio di paesaggi, trasmisero la loro capacità di tradurre la verità e la vitalità naturale ai pittori francesi: gli inglesi parlano della Normandia […]” e poi fu l’Impressionismo.

Claude Monet, Arrival of the Normandy Train, Gare Saint-Lazare, 1877, 60x80cm, Art Institute Chicago, (questo quadro è qui in funzione esclusivamente decorativa, non facente parte)

Monet e gli impressionisti in Normandia è sbarcata in Italia a Palazzo Mazzetti (Asti), dopo essere stata negli Stati Uniti, in Giappone, Croazia, Slovenia, Polonia, Germania, nei paesi scandinavi e baltici. L’interessante esposizione dal sicuro valore culturale e storico artistico è un progetto condiviso con lo storico dell’arte Vittorio Sgarbi e realizzato con enti del territorio e altre collaborazioni, Resta Connesso!

Fonti: Sito ufficiale del museo

Elettra Nicodemi

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.