News

Impressionismo: le mostre migliori per Inside The Staircase

“Van Gogh, Monet, Degas”: circa 70, preziosissimi, allo Zabarella

Edgar Degas, Vincent van Gogh, Eugène Delacroix, Claude Monet, Pablo Picasso e altri, saranno ospitati a Padova da sabato di settimana prossima (26 ottobre) fino a domenica 1 marzo 2020. La mostra è realizzata nell’ambito del progetto di Fondazione Bano per mostrare collezioni private divenute poi pubbliche. La preziosa antologica a Palazzo Zabarella

in esposizione durante l’ultimo trimestre del 2019 e per i primi mesi del 2020 è stata di una delle coppie più belle del Novecento: Paul e Rachel ‘Bunny’ Lambert Mellon. Organizzata dal Virginia Museum of Fine Arts è curata da Colleen Yarger, Restate Connessi!

Elettra Nicodemi

Fonti: Palazzo Zabarella, Virginia Museum of Fine Arts

Monet e gli Impressionisti in Normandia aperta a Palazzo Mazzetti Asti

La mostra Monet e gli Impressionisti in Normandia aperta a Palazzo Mazzetti Asti fino al 16 febbraio 2020 è realizzata dalla Fondazione Asti Musei, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dalla Regione Piemonte e dal Comune di Asti, in collaborazione con Ponte – Organisation für kulturelles management GMBH. Organizzata da Arthemisia, con la partecipazione del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino propone interessanti aperitivi e visite guidate con cadenza settimanale. Dal sito di palazzo Mazzetti sede della mostra leggiamo “Furono gli acquarellisti inglesi come Turner e Parkes che, attraversata la Manica per abbandonarsi allo studio di paesaggi, trasmisero la loro capacità di tradurre la verità e la vitalità naturale ai pittori francesi: gli inglesi parlano della Normandia […]” e poi fu l’Impressionismo.

Monet e gli impressionisti in Normandia è sbarcata in Italia a Palazzo Mazzetti (Asti), dopo essere stata negli Stati Uniti, in Giappone, Croazia, Slovenia, Polonia, Germania, nei paesi scandinavi e baltici. L’interessante esposizione dal sicuro valore culturale e storico artistico è un progetto condiviso con lo storico dell’arte Vittorio Sgarbi e realizzato con enti del territorio e altre collaborazioni.

A Palazzo Zabarella a Padova, dal 29 settembre 2019 al 27 gennaio 2020: Gauguin e gli impressionisti. Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard

Gauguin e gli impressionisti in arrivo a fine settembre a palazzo Zabarella di Padova. L’autunnale di palazzo Zabarella attualmente si trova esposta alla National Gallery of Canada; a cura di Anne-Birgitte Fonsmark, organizzata da Ordrupgaard, Copenaghen, Fondazione Bano e Comune di Padova sarà visitabile nelle sale del museo padovano fino al 27 gennaio 2019 L’importante collezione iniziata dal danese Wilhelm Hansen nel xix secolo consigliato dal critico d’arte Theodore Duret è vasta, comprende impressionisti, realisti, ma anche opere di artisti neoclassici e romantici, la selezione dalla Collezione Ordrupgaard, prossimamente esposta a Padova, è tutta dedicata agli impressionisti prediletti del Salon parigino.  

PADOVA_ At Palazzo Zabarella, from September 29th: Gauguin and the Impressionists. Masterpieces from the Ordrupgaard Collection

“Gauguin e gli impressionisti” is coming at the end of September at Palazzo Zabarella of Padova. The Autumn exibition of Palazzo Zabarella currently is at the National Gallery of Canada; curated by di Anne-Birgitte Fonsmark, organised by Ordrupgaard, Copenaghen,
Fondazione Bano and Comune di Padova, it will be visitable in the museum of Padova rooms until January 27th 2019. During xix century the important collection had been started by the Danish Wilhelm Hansen who was asking advices to the art critic Theodore Duret. The collection is wide, it comprehends Impressionists, Realists, but also artworks of Neoclassical and Romantic artists, the selection from the Ordrupgaard collection coming in Padova is completly devoted to few favourite Impressionists of the Parisian Salon.

Impressionismo e avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art, fino al 2 settembre 2018

IMPRESSIONISMO E AVANGUARDIE. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art è visitabile fino al 2 settembre 2018 presso Palazzo Reale di Milano. La mostra, aperta in marzo, presenta ben 50 opere provenienti dal Philadelphia Museum of art, per un allestimento studiato per dare lustro al grande collezionismo americano di cui Philadelphia è stata capitale americana a partire dalla metà dell’Ottocento. “Impressionismo e Avanguardie” rientra nella linea espositiva “Musei del mondo a Palazzo Reale” che prevede mostre dalle maggiori collezioni museali per avvicinare qualsiasi visitatore qualunque ai grandi musei, anche ai più lontani.

Realizzata con Comune di Milano – (Cultura), Palazzo Reale, MondoMostre Skira, a cura del Philadelphia Museum of Art (Curiatoral Department)

IMPRESSIONISMO E AVANGUARDIE. Masterpieces from Philadelphia Museum of Art is visitable until September 2nd at Palazzo Reale in Milan. The exibition, opened in March, shows 50 artworks, coming from the Philadelphia Museum of art, for a layout designed  to bring prestige to the great American collectors of which Philadelphia was the US capital since the mid-nineteenth century. “ Impressionism and Avant-Garde ” exhibition is part of “World Museums at Palazzo Reale” that includes exhibitions by major museum collections to bring any visitor to any great museums, even the most distant.

Realised with the City of Milan – (Culture), Palazzo Reale, MondoMostre Skira, curated by Philadelphia Museum of Art (Curatorial Department)

Storie d’Impressionismo al Santa Caterina

All’interno del museo di Santa Caterina a Treviso fino al 1° maggio 2017 è ospitata la mostra Storie dell’Impressionismo. L’esposizione patrocinata dal comune di Treviso è a cura di Linea d’ombra e degli sponsor Unicredit e Segafredo Zanetti, Generali Assicurazioni, Gruppo Euromobil.

Nello stesso museo, sempre fino al 1° maggio prossimo si può visitare anche Tiziano Rubens, Rembrandt, sottotitolata L’immagine femminile tra Cinqueccento e Seicento. In Santa Caterina, sede principale dei musei civici trevigiani e di recente restaurata, il percorso espositivo è suddiviso in sei sezioni tematiche e organizzato in modo da evidenziare la novità espressiva degli impressionisti rispetto al linguaggio figurativo dell’epoca che corse parallellamente a quello degli impressionisti, scandalosi, rivoluzionari, nuovi. Con Storie dell’Impressionismo si visitano capolavori in prestito dalle grandi sedi museali internazionali. Aggiungono valore alla mostra trevigiana quadri provenienti da collezioni private così da rendere possibile la resa di un’immagine del movimento artistico il più fedele possibile alla realtà dell’epoca.

Tutte le informazioni di biglietteria sono reperibili sul sito linead’ombra.it

Fonti/ Sources:

Palazzo Zabarella, Virginia Museum of Fine Arts

Sito ufficiale del museo per Monet e gli Impressionisti in Normandia

https://www.zabarella.it/mostre/gauguin-e-gli-impressionisti sito ufficiale di Palazzo Zabarella / Official web site of Zabarella palace

https://www.gallery.ca/whats-on/exhibitions-and-galleries/impressionist-treasures-the-ordrupgaard-collection sito web ufficial della National Gallery of Canada / Official web site of National Gallery of Canada

http://www.palazzorealemilano.it/wps/portal/luogo/palazzoreale

Claude Monet, Arrival of the Normandy Train, Gare Saint-Lazare, 1877, 60x80cm, Art Institute Chicago, (questo quadro è qui in funzione esclusivamente decorativa)

Musei civici treviso Museo di Santa Caterina, museo di Santa Caterina articolo web originalitaly.it , organizzazione delle mostre Linea d’ombra

di Elettra Nicodemi

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.