Storia dell'Arte

Perché il G. Podenzana: INTERVISTA AL CONSERVATORE

Elettra Nicodemi intervista Giacomo Paolicchi conservatore del museo etnografico “Giovanni Podenzana” (La Spezia)Al  conservatore responsabile del museo civico etnograficoGiovanni Podenzana” della Spezia dr. Giacomo Paolicchi abbiamo chiesto informazioni e curiosità: location, mostre e altro

Circuito stampato, particolare (*)

Dove si trova il museo etnografico Giovanni Podenzana? Il Museo Civico Etnografico “Giovanni Podenzana” si trova alla Spezia, in via del Prione 156.
Da quando l’ ex-convento San Bernardino ospita il museo Podenzana e il Diocesano? I due musei sono stati inaugurati e aperti al pubblico nel 2005.
Come si compone il museo etnografico? La collezione di etnografia locale del museo è allestita per temi:  la devozione e i culti popolari, la superstizione e le pratiche magico-terapeutiche, le oreficerie di tradizione ligure, gli arredi della casa, gli oggetti di corredo personale, gli utensili per la filatura e la tessitura familiare, il costume tradizionale. Il museo vanta anche una sezione di etnografia extraeuropea, non esposta, con oggetti molto rari raggruppati per provenienza geografica. Infine al Museo Etnografico appartiene la collezione risorgimentale.
Fino a quando dura la mostra Carlevà? La mostra “Carlevà. Il Carnevale alla Spezia tra Ottocento e Novecento” rimarrà aperta fino al 19 marzo 2018.
Può anticipare qualcosa per le prossime mostre? Al momento posso dire che tra i prossimi allestimenti temporanei ce ne sarà uno legato all’etnografia extraeuropea.
A chi spetta la gestione della raccolta museale Giovanni Podenzana? La raccolta di etnografia locale esposta, così come le sezioni di etnografia extraeuropea, del costume e risorgimentale, sono di proprietà del Comune della Spezia e vengono gestite dal Museo Etnografico: dalla direttrice dr.ssa Marzia Ratti e da me che sono il conservatore responsabile.
Cosa offre il museo Podenzana ai visitatori? Il museo offre una visione generale della vita quotidiana che si viveva in passato nella Lunigiana storica grazie agli oggetti, corredati di pannelli didascalici e approfondimenti su temi ben definiti. Inoltre il museo organizza eventi e conferenze legati ai temi antropologici ed etnografici e allestisce mostre temporanee per la fruizione del materiale solitamente conservato nei depositi.


* Fonti (Sources):

Immagine di copertina (cover image, Printed circuit) robotroom.com

Museo etnografico G.Podenzana sito web

Nel testo trovi un link Google maps per arrivare al museo

Intervista a cura di Elettra-ellie-Nicodemi

Si ringrazia dott. Giacomo Paolicchi
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.