Storia dell'Arte

Il Futurismo, parte II

In copertina Giacomo Balla (Torino 1874 – Roma 1958) con la sua olio su tela Dinamismo di un cane al guinzaglio 90 x 110 del 1912. Nell’opera di Balla il tema del movimento è esemplificato con limpida chiarezza. L’attenzione peculiare del Futurismo è, come si è avuto modo di accennare, dedicata alla non-staticità, al divenire incontenibile degli eventi e della vita.

dinamismo di un cane al guinzaglio balla giacomo 1912

Giacomo Balla, Dinamismo di un cane al guinzaglio, 1912

Per la serie di artisti appartenenti al movimento Umberto Boccioni (Reggio Calabria 1882- Verona 1916) è l’autore a cui si è precipuamente dedicata Le mostre di Inside the staircase. Personalità di punta dell’esposizione in programma a partire dal 23 marzo prossimo a Palazzo Reale (MI), è stato uno degli artisti più prolifici del movimento Futurista. Tra le sue opere più note, la coloratissima Citta che sale del 1910, olio su tela, dimensioni in metri 2 x 2,9. Di lui si è vista la scultura bronzea Forme uniche della continuità del 1913 per l’eccezionale sintesi con cui presenta la forza e irruenza tipiche del futurista.

Gerardo Dottori, A 300 km sulla città

Gerardo Dottori, A 300 km sulla città, 1934, dim. m 1,20 x 1,50

Gerardo Dottori la cui A 300 km sulla città del 1934 ha il primato della produzione più nota, espone per il Futurismo puntando sull’avanzamento tecnologico, motivo di grande fierezza, insieme a quello della potenza bellica, specialmente negli anni ’20 del secolo scorso.

Antonio Sant'Elia, Casamento con ascensori esterni (...), inchiostro e matita su carta, dim. cm 52,5 x 51,5, Como, Musei civici

Antonio Sant’Elia, Casamento con ascensori esterni (…), inchiostro e matita su carta, dim. cm 52,5 x 51,5, Como, Musei civici

Il periodo pienamente fascista ha tra il suo novero Antonio Sant’Elia (Como 1888 -Monti del Carso 1916 a soli 28 anni) italiano firma dell’architettura manifestatamente futurista. Le vicende belliche troncano la sua promettente attività nel campo dell’architettura.

Annunci

Categorie:Storia dell'Arte

1 risposta »

  1. Arriveremo alla fine del ‘900 con un 6 o 7 uscite. I 5 movimenti artistici sono l’atrattismo, il cubismo, l’espressionismo, i Fauves e l’art Nouveau. Gli autori più importanti per abbondanza di produzione, avranno uno studio dedicato. Visti Picasso e Munch considerati gli artisti nuveau, saremo pronti per affrontare il secolo romantico, il coloratissimo 800 occidentale.
    [facebook url="https://www.facebook.com/783693268362054/videos/1012579098806802/" /]
    Per l’ uscita corrente, Futurismo ii parte, Inside the staircase fa accenno all’architettura con Antonio Sant’Elia per la punta di estrema riconoscibilità rappresentata dalle opere del periodo. Si fa notare inoltre l’eccezionale di Le mostre, l’esposizione scelta non è ancora aperta. Aprirà nel mese di marzo, il giorno 23, e sarà visitabile entro la prima metà del mese di luglio. La mostra Genio e memoria è per profondità di contenuto, giudicata la più adatta. Stay tuned! Insidethestaircase.com è online

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.