Storia dell'Arte

il Novecento tra le due guerre: l’arte italiana tra i ’20 e i ’40 in breve

Gli intellettuali e artisti si trovarono in un momento di “vuoto culturale”. Le avanguardie del primo Novecento furono sfugate dalla guerra, si recise la linea di sviluppo che collegava naturalmente le necessità espressive e comunicative degli artisti. Ricominciare da dove si era dovuto interrompere, non fu possibile. Gli artisti si innestarono al “ramo principale”, ancora verde, ancora carico di senso. Il taglio vivo arrivò addirittura al Quattrocento se non addirittura al Trecento europeo. Maurice Raynald chiamò questo fenomeno rappel a l’ordre, richiamo all’ordine.

Quello che si fece in Francia e specialmente in Italia fu un riassesto della prospettiva; così come della razionalità.

Morandi natura morta
Morandi natura morta

Leggi l’approfondimento

Annunci

Categorie:Storia dell'Arte

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.