Storia dell'Arte

Pop-art: a prova d’autore, Piero Manzoni

Il movimento Pop diffusosi in Europa ebbe diverse correnti alcune delle quali sfociate in tendenze a sé stanti (arte povera, concettualismo). Il Nouveaux Réalisme è un versante della Pop-art francese che raccolse un autore tra gli altri particolarmente eccentrico, italiano, giovanissimo: Piero Manzoni.

Piero_manzoni_12

Nell’immagine Piero Manzoni, artista italiano nouveaux réaliste

Manzoni incide con la sua opera un afflato dell’impianto concettuale a cui è ascritto: l’evanescenza o, si potrebbe dire, la permanenza del reale. La veloce caducità, il riciclo continuo delle merci e la non mutevolezza delle produzioni in serie realizza un distacco. Il godimento dell’unicità dell’oggetto viene meno. Manzoni porta lo spettatore di fronte alla momentanea perdita di coscienza del valore della cosa.

Manzoni ridimensiona. Lo fa nel pieno rispetto del canone peculiare dell’arte Pop, cioè scioccando. Manzoni trasgredisce. Produce e contrassegna le impronte dei suoi pollici, chiude in involucri gonfiabili il suo soffio di fiato, firma uova sodate e persino firma persone. Inscatola. Inscatola linee fino a 7 km e inscatola, in lattine buone per l’apriscatole, la propria merda. Escrementi.

Piero-Manzoni.Merda-dartista
Piero Manzoni, Merda d’artista, 1961, Milano, collezione privata

Annunci

Categorie:Storia dell'Arte

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.